Investire nella Borsa italiana. Analisi fondamentale del settore Petrolio e Gas

Investire in borsa significa principalmente acquistare e vendere strumenti finanziari con l’intento di generare profitti. Oggi, chiunque può investire in borsa anche se dispone di piccoli capitali, anzi, anche se si dispone solo di 1 Euro. Ma se tutti hanno la possibilità di investire in borsa, solo pochi riescono a guadagnare nel lungo termine. La maggior parte delle persone non guadagna in borsa, ma perde. Per guadagnare in borsa serve tanto studio e tanto impegno, altrimenti meglio lasciar perdere. Il piccolo risparmiatore italiano di solito investe i propri risparmi nella Borsa italiana, la quale offre la possibilità di investire in… CONTINUA A LEGGERE

Investire nel Petrolio

Una delle materie prime preferite dagli investitori che si occupano di trading è il petrolio. Ogni investitore sia in Italia che nel mondo, ha la possibilità di investire nel petrolio le risorse monetarie disponibili, però chi lo fa deve essere cosciente dell’elevato rischio che tale investimento comporta. Basta fare riferimento all’andamento del prezzo negli ultimi anni per rendersi conto dell’elevata volatilità che lo caratterizza. L’investimento in petrolio non è adatta a tutti gli investitori. Tra gli investitori istituzionali sono gli Hedge funds che investono maggiormente in un strumento finanziario cosi rischioso. Leggi anche: Come gli Hedge funds stanno influenzando il… CONTINUA A LEGGERE

Come investire in Commodities nella Borsa italiana

Nella Borsa italiana, oltre agli investimenti tradizionali come azioni e obbligazioni, si può scegliere di investire i propri risparmi in materie prime, o commodities detto in gergo borsistico. Con il termine di materie prime, si intendono tutti i materiali che servono per fabbricare e produrre altri beni tramite opportune lavorazioni e processi industriali, ricevendo cosi il prodotto finale desiderato. Esempi di materie sono i minerali, i metalli preziosi e non, i prodotti agricoli, gli animali, le materie tessili, il legname ecc. Leggi anche: Equity ETF, Fixed Income ETF e Currency ETF Cosa influenza il prezzo delle Commodities? Sono tanti i… CONTINUA A LEGGERE

Investire in Certificates

I Derivati cartolarizzati, che in inglese si chiamano Securitized derivatives, sono dei strumenti finanziari che si differenziano da altri strumenti derivati come i Futures oppure le Opzioni, perché non sono dei contratti, ma bensì dei titoli e possono essere emessi da intermediari finanziari che rispondono a particolari requisiti patrimoniali e di vigilanza. In Italia le due categorie di Derivati cartolarizzati che vengono negoziati sono i Covered Warrants e i Certificates. Grazie a questi strumenti derivati cartolarizzati un risparmiatore può fare trading non solo in strumenti tradizionali come le azioni e le obbligazioni, ma può fare trading anche su indici azionari,… CONTINUA A LEGGERE

Investire in Covered warrants

La gamma dei strumenti finanziari per chi fa trading, oggi, è molto ampia e consente al trader di creare portafogli titoli molto diversificati. Una tipologia di prodotti finanziari che vengono emesse da intermediari finanziai sono anche i Securitised derivatives, ossia Derivati cartolarizzati. Questi strumenti finanziari si possono facilmente acquistare in Borsa, spendendo poche centinaia di Euro. Offrono la possibilità ad un investitore, di investire le proprie risorse monetarie non solo in azioni, ma anche negli indici azionari delle borse di tutto il mondo, in indici obbligazionari, in tassi di cambio o direttamente in divise estere, in materie prime agricole, metalli… CONTINUA A LEGGERE