I metodi utilizzati per valutare le opere d’arte

L’investimento in opere d’arte è l’unico investimento che coniuga collezionismo, passione e ritorno economico. Le opere d’arte rientrano nella categoria degli investimenti alternativi, ossia quei investimenti che presentano particolari proprietà di relazione rischio/rendimento e che normalmente non si può trovare negli investimenti tradizionali. A differenza degli investimenti tradizionali come ad esempio le azioni e le obbligazioni, la valutazione di questa tipologia di investimento è più complessa, rendendolo così difficilmente fattibile per la maggior parte dei piccoli risparmiatori. Chi intende investire in opere d’arte deve non può investire a caso, ma deve analizzare l’opera. Solo ciò, però, non basta per fare… CONTINUA A LEGGERE