La OD & M Consulting, una nota azienda di consulenza HR, ha effettuato un indagine sulle retribuzioni 2013. I risultati emersi dalla elaborazione dei dati, basati su un campione rappresentativo delle società quotate in Borsa italiana sono veramente interessanti.
stipendi-manager-finanza-industria-servizi
Nonostante la crisi finanziaria e una serie di scandali che ha travolto il settore finanziario i suoi manager continuano ad essere pagati molto di più rispetto agli altri. L’amministratore delegato di una società del settore finanziario prende in media una retribuzione 1,8 volte maggiore rispetto all’amministratore delegato di una società dei servizi e 1,6 volte di più rispetto al settore dell’industria. I scandali finanziari, comunque hanno portato delle conseguenze anche nella retribuzione dei manager. La parte variabile della loro retribuzione ora è differita e quindi i bonus si pagano nel lungo periodo.
La differenza sulla retribuzione si riduce tra i Direttori generali nei vari settori, fino ad arrivare ai Dirigenti con Responsabilità Strategiche dove i più retribuiti sono quelli dei servizi.
Il differenziale retributivo fra amministratore delegato e neolaureato è poi veramente elevato. In una società del settore finanziario quotata in Piazza Affari è di 53,6, invece minore è nell’industria e servizi: nel primo caso 35,6 volte rispetto al neolaureato, invece nel settore dei servizi questo multiplo è pari a 32,6 volte.
I dati sulla retribuzione dei neolaureati pero, sembrano troppo ottimisti, considerando che un neolaureato di solito viene considerato fortunatissimo se trova uno stage che almeno rimborsano le spese. E dopo tanti stage…..