I migliori paesi europei in cui avviare un’attività

La Banca Mondiale effettua ogni anno una classifica dei paesi nel mondo sul Starting a Business, ossia aprire una azienda. Gli elementi che vengono presi in considerazione sono: la distanza dalla frontiera ottimale, il numero di giorni necessari per aprirlo, le procedure, i costi e il capitale minimo da versare in rapporto al reddito pro capite. Secondo la classifica della World Bank emerge che il Portogallo è il paese migliore per aprire una nuova attività nell’Area Euro e il decimo al mondo. Servono solo 2.5 giorni per aprire un azienda e il numero delle procedure è solo 3. Al secondo… CONTINUA A LEGGERE

Le compagnie assicurative più grandi al mondo per totale attivo

L’attivo nel bilancio delle compagnie assicurative è costituito dai crediti verso i soci, dalle attività immateriali come ad esempio le provvigioni da acquisizioni da ammortizzare nel ramo vita e ramo danni, dagli investimenti in immobili, dagli investimenti in imprese del gruppo e di altre partecipate che possono essere azioni, obbligazioni, finanziamenti, depositi, dagli investimenti a beneficio degli assicurati in ramo vita, dalle riserve tecniche a carico dei riassicuratori come ad esempio la riserva premi, la riserva sinistri, la riserva matematica, ecc. La classifica delle compagnie assicurative nel 2015 Confrontando il totale dell’attivo delle compagnie assicurative nel mondo emerge che nei… CONTINUA A LEGGERE

Le migliori Università di Scienze sociali ed Economia

Ogni anno la Quacquarelli Symonds (QS) effettua una classifica mondiale delle Università nel mondo intitolala QS World University Rankings. La classifica viene effettuato basandosi sulla combinazione di diversi indicatori che sono: la reputazione academica, la reputazione come datore di lavoro, l’indice di Hirsch e le citazioni sugli articoli scientifici. Dalla classifica della QS, sulle migliori Università di Scienze sociali, Management ed Economia nel 2015 emerge come sempre che a dominare sono le università americane ed inglesi. Sui primi 25 posti del rank troviamo 11 università USA e 4 università UK. Tra le prime 10 abbiamo anche la National University of… CONTINUA A LEGGERE

Italia sta diventando un paese esportatore di giovani, cervelli e anziani

L’emigrazione è un fenomeno sociale in base al quale singole persone o gruppi si spostano dal luogo d’origine verso un’altra destinazione, solitamente con la finalità di reperire nuove occasioni di lavoro. Tale fenomeno può essere legato a cause economiche, sociali, ambientali e che spesso sono tra di loro collegate. L’emigrazione comporta delle conseguenze demografiche, sociali ed economiche per il paese di partenza. Dal punto di vista demografico, nel paese di partenza, l’emigrazione può squilibra la piramide demografica, nel rapporto tra i sessi e per classi di età, provocando una emorragia delle classi giovani e l’aggravamento del peso demografico come bambini… CONTINUA A LEGGERE

Investire in Oro non è sempre un buon investimento

Per molti investitori, l’oro veniva considerato un ottimo investimento per conservare il proprio capitale nel tempo e non caratterizzato da un rischio default. Il Gold era considerato, anche, un bene rifugio e che nello stesso tempo generava elevati guadagni. Il trading in oro però non è essente da rischi, perché ha un elevata volatilità che significa un elevato rischio. Se fino al 2012 il trend dell’investimento in oro fu positivo, nel 2013 la situazione inizio a cambiare in peggio portando un continuo crollo del prezzo dell’oro. Nel 2005 il prezzo dell’oro era di 432 Usd, arrivando nel 2012 a 1747… CONTINUA A LEGGERE