La classifica dei paesi sulla spesa in Ricerca e Sviluppo nei paesi OCSE

Con il termine di Ricerca e Sviluppo, in sigla R&S, si intende un complesso di attività creative che vengono intraprese in modo sistematico per accrescere l’insieme delle conoscenze, comprese anche quelle relative all’essere umano, alla cultura e alla società, e per utilizzare tali conoscenze per nuove applicazioni. Dal punto di vista del produttore, con Ricerca e Sviluppo si fa riferimento a quelle attività realizzate con lo scopo di scoprire o sviluppare nuovi prodotti, incluse versioni migliorate di prodotti esistenti, o la scoperta e l’implementazione di nuovi o più efficienti processi di produzione. Il ruolo dello stato in Ricerca e Sviluppo… CONTINUA A LEGGERE

La classifica dei paesi OCSE sulla produttività del lavoro

La produttività è considerata una fattore chiave per la crescita economica e lo sviluppo economico di un paese. Maggiore è la produttività, maggiore sarà anche la competitività. La produttività si calcola dividendo gli output con uno o più input, misurando cosi l’efficienza nell’utilizzo dei mezzi di produzione come il lavoro e il capitale in una economia per produrre un dato livello di output. La produttività può essere calcolata per un singolo input, ad esempio la produttività del lavoro, oppure per più input e quindi una produttività multifattoriale. Un modo per misurare la produttività del lavoro in un determinato paese, che… CONTINUA A LEGGERE

Il rating di tutti i paesi dalla A alla Z secondo S&P

Il rating consiste nel dare un giudizio sulla capacita di un aziende o di un paese di restituire un prestito in tempo. Tale giudizio viene dato da agenzie di rating specializzate. Il rating è un fattore importante da tenere in considerazione quando si vuole investire e fare trading in obbligazioni e titoli di stato. Standard & Poor’s suddivide i titoli in 2 categorie: investment grade e speculative grade. Nel primo vanno i titoli con rating da AAA fino a BBB-, invece nel secondo vanno i titoli da BB+ a D. Il rating dei paesi dalla A alla Z nel 2015… CONTINUA A LEGGERE

Italia sta diventando un paese esportatore di giovani, cervelli e anziani

L’emigrazione è un fenomeno sociale in base al quale singole persone o gruppi si spostano dal luogo d’origine verso un’altra destinazione, solitamente con la finalità di reperire nuove occasioni di lavoro. Tale fenomeno può essere legato a cause economiche, sociali, ambientali e che spesso sono tra di loro collegate. L’emigrazione comporta delle conseguenze demografiche, sociali ed economiche per il paese di partenza. Dal punto di vista demografico, nel paese di partenza, l’emigrazione può squilibra la piramide demografica, nel rapporto tra i sessi e per classi di età, provocando una emorragia delle classi giovani e l’aggravamento del peso demografico come bambini… CONTINUA A LEGGERE

Investire in Oro non è sempre un buon investimento

Per molti investitori, l’oro veniva considerato un ottimo investimento per conservare il proprio capitale nel tempo e non caratterizzato da un rischio default. Il Gold era considerato, anche, un bene rifugio e che nello stesso tempo generava elevati guadagni. Il trading in oro però non è essente da rischi, perché ha un elevata volatilità che significa un elevato rischio. Se fino al 2012 il trend dell’investimento in oro fu positivo, nel 2013 la situazione inizio a cambiare in peggio portando un continuo crollo del prezzo dell’oro. Nel 2005 il prezzo dell’oro era di 432 Usd, arrivando nel 2012 a 1747… CONTINUA A LEGGERE