Come avere una pensione futura più alta

Prima o poi la maggior parte delle persone inizia ad analizzare come sarà il proprio futuro da pensionato, ma purtroppo quasi tutti non si sentono confortati da quello che li spetta. L’allungamento della vita e del calo delle nascite stanno incidendo negativamente sul sistema pensionistico pubblico e i flussi in entrata non riescono più a coprire i flussi in uscita. Le pensioni pubbliche si prevedono sempre più basse e l’età pensionabile si prevede in continuo aumento. Ad esempio, solo nel 2019 l’età pensionabile in Italia è aumentata con 5 mesi, rispetto all’anno scorso, arrivando così a 67 anni di età… CONTINUA A LEGGERE

La classifica dei paesi europei sul costo della vita nel 2019

Per analizzare se conviene oppure no trasferirsi in un altro paese europeo, non si deve fare l’errore, che fanno in molti, di confrontare solo il reddito che si riceve per svolgere la stessa mansione. Sono molti i fattori oggettivi e soggettivi di cui si deve tenere conto durante la fase di analisi e il costo della vita è sicuramente uno dei fattori più importanti. In questo lavoro sarà confrontato il costo della vita nei principali paesi europei, tenendo conto sia di coloro che pagano un affitto sia coloro che, invece, non la pagano, perché ad esempio hanno una casa di… CONTINUA A LEGGERE

Analisi del mercato immobiliare italiano nel 2019

Avere una casa di proprietà continua ad essere, anche nel 2019, il sogno della maggior parte degli italiani, nonostante sta aumentando notevolmente il numero di coloro che preferiscono rimanere in affitto, piuttosto che comprare casa. Per poter comprare casa con il mutuo si devono assumere rischi elevati e si deve fare uno sforzo enorme, anche perché, in Italia i stipendi reali continuano a rimanere bassi, il costo della vita continua ad aumentare, è difficile trovare un nuovo impiego ed è difficile ottenere un mutuo. Inoltre, trattandosi di un investimento che si finisce di pagare, mediamente, tra 20 anni lo rende… CONTINUA A LEGGERE

La guida definitiva sul prestito personale

Il prestito personale rientra nell’ampia categoria del credito al consumo e può essere concesso solo al consumatore finale e non a una persona fisica o giuridica che voglia utilizzarlo a fini d’impresa o per la propria attività professionale. Essendo un finanziamento non finalizzato all’acquisto di un bene o servizio specifico, il contratto viene concluso direttamente tra il consumatore e la banca o la società finanziaria, senza la presenza di un convenzionato, come nel caso del prestito finalizzato. Questo mancato collegamento negoziale tra la somma prestata e il bene o servizio da acquistare rende il prestito personale un prodotto di credito… CONTINUA A LEGGERE

Tutto sull’estinzione anticipata del mutuo

Quando si accende un mutuo per l’acquisto, la ristrutturazione o la costruzione di un’immobile, l’istituto di credito stabilisce una durata entro la quale il mutuatario dovrà estinguere il finanziamento. Tale durata va da 5 fino a 40 anni. A volte, però, capita che durante questo periodo di tempo, la situazione economica, finanziaria e patrimoniale del mutuatario cambia in meglio e quindi si ha a disposizione una maggiore liquidità che può permettergli di estinguere prima, una parte o tutto il finanziamento ricevuto. Nel caso in cui il mutuatario estingue solo una parte del mutuo si tratta di estinzione anticipata parziale del… CONTINUA A LEGGERE