Investire in Options e Swaps

I strumenti derivati possono essere utili e servire a ridurre il rischio se utilizzati per fare hedging. Spesso, però, tali strumenti vengono utilizzati a fini speculativi e si cerca di guadagnare, investendo una piccola somma di denaro e sfruttando l’effetto leva. Per questo motivo il trading sui strumenti derivati diventa più rischioso rispetto ad un investimento tradizionale, come le azioni o le obbligazioni. L’altra parte della medaglia è che assumere un rischio maggiore, può portare l’investitore a realizzare guadagni maggiori rispetto all’investimento in azioni oppure l’investimento in obbligazioni. Ricordiamo che i prodotti derivati vengono utilizzati in misura rilevante anche dai… CONTINUA A LEGGERE

Investire in Certificates

I Derivati cartolarizzati, che in inglese si chiamano Securitized derivatives, sono dei strumenti finanziari che si differenziano da altri strumenti derivati come i Futures oppure le Opzioni, perché non sono dei contratti, ma bensì dei titoli e possono essere emessi da intermediari finanziari che rispondono a particolari requisiti patrimoniali e di vigilanza. In Italia le due categorie di Derivati cartolarizzati che vengono negoziati sono i Covered Warrants e i Certificates. Grazie a questi strumenti derivati cartolarizzati un risparmiatore può fare trading non solo in strumenti tradizionali come le azioni e le obbligazioni, ma può fare trading anche su indici azionari,… CONTINUA A LEGGERE

Classifica delle Borse mondiali per numero di ETF nel 2015

Nella Borse mondiali vengono quotati e negoziati anche una particolare tipologia di fondo d’investimento a gestione passiva chiamati ETF, che è l’acronimo di Exchange Traded Fund. Una caratteristica degli ETF è il loro particolare ed innovativo meccanismo di funzionamento definito Creation e Redemption in kind che in italiano significa Sottoscrizione e Rimborso in natura. L’investimento in ETF consente una migliore replica dell’indice sottostante e un maggior contenimento dei costi rispetto ad un fondo di investimento tradizionale. Infatti, non sono previsti commissioni di entrata, uscita e di performance. Oltre ai costi di negoziazione che caratterizzano qualsiasi investimento in borsa, una particolare… CONTINUA A LEGGERE

Investire in Forwards e Futures

Il numero dei strumenti finanziari a disposizione di un investitore che vuole investire in Borsa, sta aumentando ogni giorni. Il trader, oggi, ha la possibilità di fare trading non solo con i strumenti finanziari tradizionali, come le azioni e le obbligazioni, ma anche con i strumenti derivati. Gli strumenti derivati sono dei strumenti finanziari il cui valore dipende dal valore di un’altra attività finanziaria o reale, che prende il nome di sottostante. Con un investimento in derivati, si ha la possibilità di guadagnare con la speculazione, di guadagnare con l’arbitraggio, ma anche di proteggersi da determinati rischi, facendo hedging. I… CONTINUA A LEGGERE

Investire in Covered warrants

La gamma dei strumenti finanziari per chi fa trading, oggi, è molto ampia e consente al trader di creare portafogli titoli molto diversificati. Una tipologia di prodotti finanziari che vengono emesse da intermediari finanziai sono anche i Securitised derivatives, ossia Derivati cartolarizzati. Questi strumenti finanziari si possono facilmente acquistare in Borsa, spendendo poche centinaia di Euro. Offrono la possibilità ad un investitore, di investire le proprie risorse monetarie non solo in azioni, ma anche negli indici azionari delle borse di tutto il mondo, in indici obbligazionari, in tassi di cambio o direttamente in divise estere, in materie prime agricole, metalli… CONTINUA A LEGGERE