employee engagement impresaCon il termine di employee engagement si intende un processo di management che porta i dipendenti ad essere coinvolti nel rispetto dei valori e nella realizzazione degli obiettivi. Con la giusta motivazione i dipendenti contribuiranno nel successo dell’organizzazione e al tempo stesso saranno capaci ad aumentare il proprio benessere.

Oggi, l’employee engagement o coinvolgimento del lavoratore, viene considerato un elemento distintivo per le imprese ad avere successo. Esso può accelerare e migliorare le performance in diverse aree organizzative, consolidando il raggiungimento di obiettivi e valori condivisi all’interno dell’organizzazione come l’innovazione, il miglioramento dei risultati, la qualità, la sicurezza e la sostenibilità.

Leggi anche: Il Marketing bancario

Leggi anche: Il Costo della vita nel Mondo nel 2016

I livelli dell’employee engagement

In ogni azienda i lavoratori non sono mai coinvolti nello stesso modo. In base al grado di coinvolgimento dei lavoratori nell’impresa possiamo distinguere tre tipologie di lavoratori:

  • Il lavoratore engaged. Questa tipologia di lavoratore lavora con passione ed è profondamente legata all’impresa. È proprio questa tipologia di lavoratore che spinge l’impresa verso il continuo miglioramento e l’innovazione, tramite il loro impegno costante nel cercare di potenziare e perfezionare le loro performance.
  • Il lavoratore not engaged. Questa tipologia di lavoratore non lavora con passione e non infonda energia nello svolgimento delle proprie attività, anche se è presente al lavoro e fa ciò che viene loro richiesto.
  • Il lavoratore actively disengaged. Questa tipologia di lavoratore non è soddisfatta del proprio lavoro e spesso manifesta questa insoddisfazione facendo mettere a repentaglio i traguardi che i colleghi vogliono raggiungere.

Come è già noto il ruolo delle risorse umane all’interno di un’impresa è fondamentale e può portare un’azienda verso il successo oppure verso il fallimento. Per tale motivo diventa fondamentale trovare ed usare i meccanismi giusti per coinvolgere di più i lavoratori.

Leggi anche: Investire in Risorse umane per essere competitivi

Come influenzare l’employee engagement

L’employee engagement consiste in un comportamento dell’individuo che può essere influenzato sia in positivo che in negativo. Per influenzare in positivo il coinvolgimento dei lavoratori e quindi aumentare il numero dei lavoratori engaged, il management deve ideare ed implementare delle strategie efficienti ed efficaci. In linea generale, per accrescere il grado di coinvolgimento dei lavoratori il management:

  • Deve mettere a disposizione dei lavoratori di tutto ciò di cui hanno bisogno per lavorare al meglio, in termini di risorse fisiche o materiali, finanziarie e di informazioni
  • Deve comunicare ai lavoratori in modo chiaro e coinvolgente per i lavoratori, ma allo stesso tempo deve valorizzarli e fari sentire come parte dell’organizzazione
  • Deve stabilire fin dall’inizio gli obiettivi e i valori
  • Deve mettere a disposizione dei lavoratori programmi di formazione
  • Deve incentivare economicamente e con opportunità di avanzamento in carriera i lavoratori
  • Deve dialogare in continuazione con i lavoratori e dare il buon esempio
  • Deve creare un sistema di feedback

Sicuramente la lista non è esaustiva e ci sono anche altri modi e fattori che possono far accrescere il grado di coinvolgimento dei lavoratori.

Leggi anche: La produttività del lavoro per ora lavorata nell’Unione europea

L’employee engagement come vantaggio competitivo

Maggiore è il numero di lavoratori engaged all’interno dell’impresa, rispetto ai lavoratori non engaged e/o actively disengaged maggiore sarà il successo per l’azienda. Infatti, l’employee engagement può essere considerato una delle determinanti cruciali per il raggiungimento del successo. Esso ha la potenzialità di influenzare sensibilmente la fidelizzazione dei lavoratori, la loro produttività e fedeltà e rappresenta un elemento chiave collegato alla soddisfazione dei clienti, alla reputazione dell’impresa e al suo valore agli occhi degli stakeholder.

A questo proposito, molti studi hanno dimostrato come elevati livelli di coinvolgimento dei lavoratori permettano all’organizzazione di non perdere i propri talenti, favoriscano la fedeltà dei clienti, migliorino le performance ed accrescano il valore delle imprese agli occhi degli stakeholder.

Facendo riferimento ad uno studio effettuato nel 2014 su 100 imprese, dal Boston Consulting Group, è emerso che le imprese che possiedono solide capacità attinenti ai sotto temi principali sulla gestione delle risorse umane, tra le quali fa parte anche l’employee engagement, hanno prestazioni migliori rispetto alle imprese deboli in queste aree.

Anche da un altro studio sull’employee engagement effettuato nel 2013 su 192 imprese da Gallup Business Journal è emerso che il coinvolgimento dei lavoratori nell’impresa influenza sia direttamente che indirettamente alcuni aspetti dell’azienda come ad esempio la redditività, la produttività, la sicurezza, l’assenteismo, le perdite di prodotti, il rischio clinico, la qualità ecc. Infatti, le imprese caratterizzate da un numero elevato di lavoratori engaged hanno circa l’80% delle possibilità di potenziare le loro performance e di raggiungere un certo livello di successo.

Leggi anche: Quale dei paesi OCSE investe di più in Ricerca e Sviluppo

Conclusione

In conclusione si può dire che, considerando l’importanza dell’employee engagement nell’impresa, è fondamentale che i manager implementano strategie capaci di far crescere i lavoratori engaged se vogliono crescere ed essere competitivi nel lungo periodo.

Leggi anche: Il Prestito personale senza busta paga