Il marketing sta assumendo sempre di più un ruolo centrale nella vendita dei prodotti e dei servizi. Non basta solo la qualità del prodotto o del servizio per far vendere, serve anche altro.

Si può avere un prodotto di alta qualità e non vendere affatto e nello stesso tempo avere un prodotto di bassa qualità e vendere tanto per anni, grazie al marketing. Purtroppo, come hanno mostrato diversi studi, le scelte delle persone non sono razionali e tendono ripetere gli stessi errori in continuazione.

Chi si occupa di marketing sa che si tratta di un processo in continua evoluzione. Per attirare nuovi clienti e mantenere i clienti già esistenti si devono analizzare dati, studiare e applicare nuove strategie, utilizzare nuovi strumenti e nuove tecniche e molto altro. Si tratta, quindi, di un processo complesso di vitale importanza per le aziende i cui risultati, però, non sono certi a priori.

Leggi anche: Green Marketing

Dall’Outbound Marketing all’Inbound Marketing

Il marketing tradizionale è conosciuto anche con il termine di Outbound Marketing o Interrupting Marketing. Questo tipo di marketing consiste nel interrompe l’attenzione delle persone, presentando prodotti e servizi, anche se questi non li stanno cercando. Si cerca, quindi, di far arrivare un messaggio ad una grande folla e ripeterlo per tanto tempo, sperando di convincere qualcuno di questi a diventare cliente Esempi di Outbound Marketing sono i spot televisivi, i spazi sui giornali, i passaggi in radio, i volantini pubblicitari, i banner pubblicitari, i popup che si aprono sul sito che state navigando, le e-mail marketing a freddo ecc. Si tratta di una forma marketing, non spesso così efficace e che può portare ad aumentare in modo verticale la spesa della campagna pubblicitaria.

Negli ultimi anni, per la promozione di prodotti e servizi, si sta affermando sempre di più un’altra tipologia di marketing, l’Inbound Marketing. Questo tipo di marketing non interrompe l’attenzione delle persone, ma cerca di promuovere un prodotto e servizio nelle persone che hanno già espresso il loro interesse in quei prodotti e servizi o in altri prodotti e servizi molto simili. Esempi di Inbound Marketing sono i Blog, i Social media, il Content marketing, il SEO, il SEA, il SMM, il SMO, il DEM ecc. Si tratta di una forma marketing efficace ed efficiente, dove è l’utente che trova l’azienda e non il contrario.

Leggi anche: Il Marketing bancario

Il Marketing nel Mondo Digitale

L’evoluzione del mondo digitale ha portato cambiamenti rilevanti nei strumenti di marketing utilizzati per la promozione dei beni e servizi. Il marketing applicato nel mondo digitale e che permette di promuovere prodotti e servizi attraverso l’utilizzo di canali digitali online e offline, prende il nome di Digital Marketing.

Tra i strumenti più importanti utilizzati nel Digital Marketing possiamo citare il Sito web, il Blog, i Social media, il Content marketing, l’Influencer Marketing, il Mobile Marketing, l’E-commerce Marketing, il Dispay Advertising, il Game Advertising, il Native Advertising, l’App Advertising, il DEM, il SEO, il SEA, il SMM, il SMO, l’Affiliate marketing, gli SMS, i Web TV, la Radio digitale ecc.

L’utilizzo del Marketing Digitale sta crescendo in misura rilevante negli ultimi anni e tutte le aziende, anche quelle piccolissime, si stanno rendendo conto, che se non tengono conto e utilizzano gli strumenti del Marketing Digitale per trovare nuovi clienti e mantenere i clienti già esistenti, non avranno vita lunga nel mercato. Inoltre, grazie al suo utilizzo, esse possono ridurre anche i costi del marketing per la promozione dei prodotti e dei servizi.

Spesso, quando si parla di marketing nel mondo digitale si fanno errori e si utilizza una terminologia sbagliata. Così, termini come Inbound Marketing, Digital Marketing, Internet Marketing e Online Marketing vengono utilizzati come sinonimi, anche se ciò non è proprio vero. Se possiamo considerare come sinonimi l’Internet Marketing e l’Online Marketing, non possiamo dire la stessa cosa per gli altri.

Il Digital Marketing comprende al suo interno l’Internet Marketing e l’Online Marketing, perché a differenza tra queste due usa non solo canali digitali online, ma anche canali digitali offline come ad esempio gli SMS e le pubblicità che appaiono nell’App anche quando lo smartphone è offline.

Se alcuni utilizzano l’Inbound Marketing e il Digital Marketing come sinonimi, per altri non è così. Ci sono quelli che considerano il primo come un sottoinsieme del secondo, e altri, invece, che considerano il secondo come un sottoinsieme del primo. Nessuna delle tre è la risposta giusta, questo, perché il Digital Marketing utilizza sia strumenti di Inbound Marketing come nel caso del Content Marketing, sia strumenti di Outbound Marketing come i popup, il banner al centro del blog ecc.

Leggi anche: Il Marketing Emozionale

Conclusione

Le aziende che non utilizzeranno i strumenti di Digital Marketing per promuovere i prodotti e servizi non avranno una vita lunga nel mercato, perché non basta solo la qualità, ma serve anche il marketing per vendere. Inoltre, grazie al Marketing Digitale le aziende si potranno permettere anche una riduzione dei costi e quindi la vendita a prezzi più bassi rispetto a prima.

Leggi anche: La Classifica delle Banche Asiatiche nel 2017