Spesso in televisione e sui giornali viene utilizzato l’indicatore Prodotto Interno Lordo, per analizzare com’è cambiato il benessere delle persone in un lasso di tempo oppure per confrontare il benessere fra diverse nazioni.

Se aumenta il PIL, non significa che si vive meglio, anzi si può vivere anche peggio rispetto a prima. Ad esempio il PIL può aumentare a cause di aziende che aumentano la produzione, rovinando l’ambiente e causando malattie varie. In questo caso l’aumento del PIL ha peggiorato il benessere delle persone.

Quello che conta per la stragrande maggioranza delle persone non è la crescita del PIL, ma bensì la crescita del proprio benessere. Sono molti i fattori che influiscono sul benessere delle persone. Tra i fattori più importanti possiamo menzionare la sicurezza, il sistema sanitario, l’istruzione, l’inquinamento, il mercato del lavoro, il clima, il traffico, il reddito, il prezzo degli immobili, il potere d’acquisto ecc. Questi fattori non hanno lo stesso peso nel benessere di ciascun individuo e di conseguenza non influenzano nello stesso modo.

La qualità della vita viene misurato da diverse istituzioni pubbliche e private. La metodologia utilizzata cambia spesso da istituzione a istituzione, ma in tutti i casi si cerca di combinare insieme diversi indici sia di tipo economico sia di tipo sociale per avere un risultato più completo sulla qualità della vita.

Leggi anche: Il Marketing Digitale

I primi 56 paesi dove si vive meglio nel mondo

Secondo la Classifica dei paesi dei sulla Qualità della vita risulta che i primi 5 posto hanno un punteggio quasi uguale dell’indice. Il paese dove si vive meglio nel mondo è la Danimarca, seguito dalla Finlandia. Il terzo posto è occupato dalla Germania, invece il quarto posto dall’Austria. Nel quinto posto si trova l’Olanda. L’Italia perde posizioni e si trova al 33-essimo posto della classifica dei paesi sulla Qualità della vita.

Rank Paese Qualità della vita
1 Danimarca 180.14
2 Finlandia 179.40
3 Germania 178.92
4 Austria 178.53
5 Olanda 177.80
6 Svizzera 172.86
7 Nuova Zelanda 172.46
8 Australia 172.40
9 Stati Uniti 167.50
10 Slovenia 166.10
11 Spagna 165.67
12 Svezia 159.90
13 Portogallo 159.59
14 Norvegia 158.85
15 Canada 158.19
16 Regno Unito 156.80
17 Giappone 155.80
18 Croazia 155.14
19 Francia 154.43
20 Repubblica Cecca 153.71
21 Irlanda 152.11
22 Taiwan 149.97
23 Belgio 147.51
24 Slovacchia 144.55
25 Corea del Sud 142.67
26 Israele 142.48
27 Polonia 141.30
28 Emirati Arabi Uniti 140.62
29 Arabia Saudita 139.86
30 Lituania 138.36
31 Romania 138.19
32 Singapore 134.53
33 Italia 132.59
34 Grecia 131.10
35 Africa del Sud 126.41
36 Ungheria 125.82
37 Bulgaria 122.85
38 Messico 120.73
39 Argentina 119.71
40 Turchia 118.34
41 Cile 116.43
42 Serbia 116.42
43 India 110.39
44 Malesia 104.15
45 Indonesia 103.85
46 Colombia 103.64
47 Hong Kong 99.17
48 Pakistan 94.23
49 Filippine 92.93
50 Russia 91.73
51 Cina 91.29
52 Brasile 89.60
53 Ucraina 87.63
54 Iran 85.03
55 Tailandia 82.02
56 Egitto 78.51

Al penultimo posto della classifica dei paesi sulla Qualità della vita si trova Tailandia, invece, nell’ultimo posto Egitto.

Breve spiegazione sui dati e sugli indici utilizzati

I dati utilizzati per realizzare la classifica mondiale sulla qualità della vita sono relativi al 31 dicembre 2017 e sono stati forniti da Numbeo. Tutti gli indici sono stati costruiti in modo di consentire una comparazione tra i diversi paesi. L’Indice della Qualità della vita, utilizzato per fare il confronto, è il risultato della ponderazione di diversi indici economici e sociali. Gli indici usati sono per la costruzione dell’Indice della Qualità della vita sono:

  • L’Indice sull’Inquinamento. Si tratta di una stima dell’inquinamento dando maggior peso all’inquinamento dell’aria, piuttosto che all’inquinamento dell’acqua. Inoltre tieni conto anche di altri tipi di inquinamento.
  • Price to Income Ratio. Si tratta di un indice sul mercato immobiliare. Fornisce informazioni sul numero degli anni necessari per comprare un’abitazione in base al reddito percepito.
  • L’Indice sulla Criminalità. Si tratta di un indice che misura il grado di percezione del livello della criminalità nei singoli individui. Viene costruito mediante sondaggi, principalmente riferito alla micro criminalità.
  • L’Indice sul Clima. Si tratta di un indice che fornisce informazioni sul tipo clima voluto dalle persone.
  • L’Indide sul Sistema sanitario. Si tratta di un indice che misura la qualità del sistema sanitario, tenendo conto delle strutture, delle attrezzature, dei costi, della professionalità dei medici ecc.
  • L’Indice sul Traffico. Si tratta di un indice che tiene in conto una seri di fattori come il tempo di percorrenza, i consumi, il CO2 ecc.
  • L’Indice sul Costo della vita. L’indice non tiene conto dell’affitto, ma tiene conto della spesa per mangiare, le spese per le bollette, le spese di trasporto e le spese per il ristorante Il confronto avviene con le spese di New York. Ad esempio se l’Indice della Spesa per mangiare di un paese assume un valore di 90, allora significa che le persone in quel paese spendono 10% in meno rispetto a coloro che abitano a New York.
  • L’Indice sul Potere d’acquisto. Si tratta di un indice che misura il potere di acquisto di un determinato paniere di beni e servizi in un determinato paese dato il reddito. Il confronto avviene con le spese di New York.

Nella classifica mondiale dei paesi sulla qualità della vita mancano molti paesi in quanto non ci sono informazioni disponibili.

Leggi anche: Il Manuale più Completo di Analisi Tecnica Gratis