IPOQuando si fa un Offerta pubblica iniziale, possiamo essere tentati di partecipare. Prima di vedere se conviene o meno aderire ad un IPO è meglio iniziare a capire cos’è.

L’offerta pubblica iniziale o Initial public offering è una operazione che consistente nella quotazione in Borsa di una società per la prima volta. Ciò significa che la società mette in vendita una parte delle proprie azione che rappresenteranno il flottante.

All’IPO possono partecipare tutti gli investitori senza nessuna distinzione. Siccome costituisce una sollecitazione all’investimento, la società emittente dovrà organizzare l’operazione avendo cura di osservare la disciplina del Testo Unico della Finanza (D.Lgs. 58/1998), con lo scopo di garantire un’informazione trasparente ai destinatari dell’offerta.

La società emittente è obbligata a comunicare alla Consob tutte le caratteristiche dell’offerta, elencando tutti i soggetti che prenderanno parte all’operazione e i loro ruoli ed inoltre, redigere il Prospetto Informativo secondo lo schema indicato dalla stessa Consob.

Ci sono diversi soggetti coinvolti nell’operazione sono: la società emittente, il global coordinator, lo sponsor, lo specialist, l’advisor finanziario, gli studi legali e i membri del consorzio di collocamento.
Tutta la procedura di ammissione in Borsa si svolge entro 4 – 6 mesi ed e caratterizzata da diversi fasi:

  1. pianificazione
  2. due diligence
  3. redazione del prospetto informativo e della documentazione obbligatoria per la quotazione
  4. ammissione a quotazione
  5. costituzione del consorzio di collocamento
  6. attività di marketing
  7. road show
  8. bookbuilding
  9. collocamento vero e proprio
  10. negoziazione

Dopo questa breve presentazione del significato dell’offerta pubblica di acquisto, vediamo se conviene aderire ad un IPO per un piccolo risparmiatore.

Basandosi su tutta la pubblicità che si fa sicuramente la voglia è di partecipare, ma spesso accade che i prezzi non rappresentano il valore intrinseco delle azioni e ciò porta a cadute significative del prezzo nei successivi. Inoltre, la fase post IPO è spesso caratterizzato da un elevata volatilità e quindi ciò comporta un elevato stress emotivo per il piccolo risparmiatore. A meno che non si hanno rilevanti informazioni sulla società e non si hanno conoscenze sufficienti in tema di analisi finanziaria delle società durante le IPO è più opportuno non partecipare.

Nel grafico sottostante potete vedere l’andamento di 2 società quotate nella Borsa Italiana in Dicembre 2014. Le società sono: Modelleria Brambilla e Axelero.

ipo - initial pubblic offering

Leggi anche: Guadagnare Soldi con le Opzioni Binarie: Vero O Falso oppure Ebay è più sicuro di AliExpress: Vero o Falso