Come si costruisce una corretta Asset Allocation

Asset-Allocation

Quando si effettua un investimento in strumenti finanziari e/ strumenti reali, la scelta dei strumenti non può essere casuale, ma deve derivare dallo svolgimento del processo di asset allocation.

Essendo l’asset allocation un processo molto complesso, porta alla necessita di avere conoscenze approfondite e strumenti di analisi adeguati, altrimenti si rischia di fare danni e perdere anche l’intero capitale investito.

Definizione dell’asset allocation

Con il termine asset allocation si intende il processo di suddivisione delle risorse finanziarie fra le varie asset class, le quali possono essere suddivise, principalmente, in due grandi gruppi:

  • Attività finanziarie, come ad esempio azioni, obbligazioni, liquidità ecc.
  • Attività reali, come ad esempio immobili, metalli preziosi ecc.

I tre approcci dell’asset allocation

Se vogliamo fare una suddivisione dell’asset allocation, possiamo dire che essa è orientata secondo tre approcci:

  • L’asset allocation strategica, orientata verso un orizzonte temporale di medio e lungo periodo.
  • L’asset allocation tattica, orientata su orizzonte di breve termine e dove si cerca di adattare l’allocazione strategica a specifici trend di mercato.
  • L’asset allocation dinamica, orientata al breve termine e si effettuano bruschi cambiamenti e adattamenti al portafoglio in base all’andamento del mercato.

La scelta delle asset class

La scelta delle asset class non può essere casuale, ma deve essere coerente con una serie di fattori critici che caratterizzano l’investitore tra cui:

  1. L’età
  2. La professione
  3. Il nucleo familiare
  4. Il reddito attuale e futuro
  5. L’orizzonte temporale di investimento
  6. L’obiettivo dell’investimento

L’importanza della Teoria del portafoglio nell’asset allocation

Chi costruisce e gestisce portafogli di attività finanziarie e/o reali non può prescindere, neanche, dalla conoscenza di alcuni precetti teorici e in particolare dai dettami delle cosiddetta “moderna finanza”. Essa, date le preferenze dell’investitore, individua il portafoglio ottimo in un contesto di rendimenti attesi e di rischio.

In sostanza l’asset allocation ha il compito di raggiungere una gestione ottimale del portafoglio, ossia una gestione che adegui in modo efficiente il rendimento e il rischio delle attività rispetto alle esigenze e alle aspettative dell’investitore. È noto come rendimento e rischio tendono ad essere proporzionali in quanto in genere un’attività ad elevato rischio tende anche ad avere un elevato rendimento atteso. Il rischio è per questo motivo considerato come uno dei parametri fondamentali per distinguere tra loro gli investimenti.

Aggiungi ai preferiti : Permalink.

I commenti sono chiusi

Commenti chiusi