Come funziona e cosa influenza il Forex

Anche a causa della troppa pubblicità che si fa in rete, uno dei mercati preferiti dalla maggior parte degli aspiranti trader che vogliono iniziare a fare trading è il mercato Forex, che è il mercato di scambio della valuta estera. In essa operano le istituzioni bancarie, banche centrali, individui, imprese, governi ecc. I trader sono solo una minima parte di questo mercato e operano tramite broker o banche. Si tratta del mercato più grosso al mondo ed ha delle caratteristiche uniche rispetto agli altri mercati. È molto liquido, è aperto 24 ore su 24, ha un volume elevato di scambi, ha un numero elevato di operatori attivi sul mercato ed è decentrato geograficamente.

Come operare sul Forex

Per poter operare nel mercato Forex è necessario ricorrere all’apertura di un conto trading, il quale si può aprire facilmente presso i tanti broker e istituzioni finanziarie che offrono tale servizio. Di solito l’apertura, il mantenimento e la chiusura del conto trading sono gratis, invece, sono previsti dei costi per l’acquisto e la vendita. Per l’Agenzia delle Entrate, i profitti Forex vengono quindi inquadrati come plusvalenze di natura finanziaria e sono soggetti ad imposta sostitutiva ovvero con aliquota del 26%.

Gli strumenti che permettono di investire nel Forex

Sul mercato Forex si può operare utilizzando diverse tipologie di strumenti finanziari, alcuni più semplici, altri più complessi. Alcuni degli strumenti che permettono di investire nel Forex sono:

  • Forward. Di solito viene utilizzato per fare fronte al rischio di cambio. In questa operazione, un compratore ed un venditore si accordano sul tasso di cambio in una data futura. La transazione si verifica in quella data al tasso di cambio stabilito, indipendentemente dai tassi di cambio di mercato effettivi. La durata di un tale contratto può essere di giorni, mesi o anche anni.
  • Futures. Si tratta di strumenti standardizzati, scambiati in mercati regolamentati e caratterizzati da importi e scadenze standard. La durata media del contratto è di circa 3 mesi.
  • Swap. In uno swap, due parti si scambiano valute per un certo periodo di tempo e si accordano ad invertire la transazione in una data futura. Gli swap non sono contratti standard e non vengono scambiati in un mercato.
  • Spot. Questa transazione rappresenta uno scambio diretto tra due valute, di solito entro due giorni, e riguarda denaro liquido più che un contratto.

Cosa influenza i prezzi delle valute

Quando si decide di investire in valute è fondamentale conoscere e capire i fattori che influenzano i loro prezzo, altrimenti si rischia di perdere l’intero capitale investito. Alcuni dei fattori che influenzano maggiormente il prezzo delle valute sono:

  • Il tasso di interesse. Più è alto il tasso d’interesse applicato ad una valuta più sarà conveniente detenerla, quindi aumenterà il suo valore.
  • Il tasso di inflazione. Tendenzialmente un tasso di inflazione crescente prelude ad un rialzo dei tassi di interesse, e almeno nel breve ad un tendenziale apprezzamento della valuta.
  • Il tasso di crescita del PIL. Una crescita economica sostenuta fa crescere il valore e l’appetibilità della valuta, e tendenzialmente anche questo dato potrebbe preludere ad un rialzo dei tassi di interesse.
  • La bilancia commerciale. Indica la differenza tra esportazioni e importazioni di un paese. In caso di deficit commerciale la valuta è influenzata negativamente.
  • Altre informazioni.

Esistono, anche molti altri indicatori che influenzano il valore di una valuta come ad esempio l’indice dei prezzi al consumo, l’indice dei prezzi alla produzione, il tasso di disoccupazione, la produzione industriale, l’indice di fiducia dei consumatori, la dinamica della vendita di nuove case, la dinamica degli ordini sui beni durevoli ecc.

Le strategie di trading applicate sul Forex

Chi vuole operare sul mercato Forex può utilizzare diverse strategie di trading che si differenziano tra di loro su diversi aspetti. Alcune delle strategie maggiormente utilizzate da chi opera sul mercato Forex sono:

  • Lo scalping. Il trader mette ordini istantanei con volumi molto elevati, cercando di realizzare un profitto scalpando pochi pips alla volta.
  • Il carry trade. Il trader cerca di ottenere prestiti in Paesi dove la divisa gode di interessi decisamente bassi, per poi convertire quel capitale in una valuta che è capace di garantire, nel proprio Paese o area, un più elevato rendimento.
  • La violazione di prezzo. Il trader mette ordini in prossimità dei supporti e delle resistenze per prendere profitto da eventuali rotture.
  • Il price action. Il trader pone l’attenzione sulla formazione di alcuni pattern per individuare l’azione del prezzo nel futuro. L’analisi dei grafici è quindi alla base di questo sistema di trading.
  • Il trading news. Il trader consulta alcuni siti specializzati per venire a conoscenza di notizie importanti, che hanno la forza di influenzare il mercato e di provocare una forte volatilità, con qualche minuto di anticipo.
  • Trend trading. Il trader cerca di individuare il giusto trend di mercato per fare trading direzionale.
  • Altre strategie.

I vantaggi che offre il mercato Forex

Quando i trader scelgono un mercato su cui operare, cercano le condizioni ottimali e l’occasione migliore per trarre profitto dalle loro operazioni. Alcuni dei vantaggi che offre il mercato Forex sono:

  • La possibilità di assumere sia posizioni long, sia posizioni short.
  • Maggiore diversificazione del portafoglio.
  • La possibilità di investire in oltre 80 cross valutari.
  • La possibilità di fare trading ovunque e quando vuoi.
  • La possibilità di utilizzare la leva finanziaria.
  • La possibilità di fare hedging.
  • Apertura del mercato 24 ore al giorno, cinque giorni a settimana, dalle 22:00 della domenica alle 23:00 del venerdì.
  • Apertura anche nei weekend per le banche centrali e altri istituti finanziari.
  • Alto livello di liquidità.

Oltre ai suddetti vantaggi che offre Forex, c’è ne sono anche mole altre.

I rischi del mercato Forex

Spesso quando si parla di trading sul Forex trading si fa riferimento solo ai profitti che si possono ottenere e raramente si parla dei rischi che l’investimento nel Forex comporta. Come qualsiasi altro investimento, anche l’investimento in valute ha dei rischi elevati che possono portare alla perdita dell’intero capitale investito. Per tale motivo, è necessario fare molta attenzione ed investire i propri risparmi solo dopo aver determinato il proprio profilo di rischio, fato la pianificazione finanziaria, analizzato le valute su cui si vuole investire e analizzare gli effetti che si possono produrre sul portafoglio di investimento esistente. Se non si tengono bene in mente queste regole, si rischia di non guadagnare nulla ma anzi di perdere i propri soldi.

Aggiungi ai preferiti : Permalink.

I commenti sono chiusi.