• ESCLUSIVAMENTE PER TE SU AMAZON!

Come coprirsi dai rischi con l’assicurazione sul mutuo

La stragrande maggioranza delle persone richiede un mutuo per coprire i costi dell’acquista della prima casa, del negozio o di qualsiasi altro immobile. Quando si richiede un mutuo è fondamentale valutare bene non solo i costi che si devono sostenere per il suo rimborso, ma anche la copertura assicurativa che si andrà a sottoscrivere.

La sottoscrizione di un contratto di assicurazione mutuo serve a tutelare entrambe le parte da ogni evento che possa danneggiare l’immobile o impedire la restituzione puntuale della somma ricevuta.

Sapere tutto il necessario sulle assicurazioni sul mutuo permette non solo di gestire al meglio il finanziamento, ma anche mettersi al riparo da eventuali imprevisti. Per tale motivo, in questo post si cercherà di fornire tutte le informazioni più importanti che servono a chiunque richiede un mutuo.

La copertura assicurativa obbligatoria e facoltativa

Le coperture assicurative per i contratti di mutuo si distinguono in coperture assicurative obbligatorie e coperture assicurative facoltative.

Le prime coprono i danni riportati all’immobile dal verificarsi di determinati eventi e per tutta la durata del contratto del mutuo. Invece, le seconde consentono di tutelare entrambe le parti, ma solo nel caso in cui si presentino alcune situazioni che potrebbero impedire il rimborsare del mutuo secondo le modalità e le tempistiche previste dal piano di ammortamento.

Cos’è l’assicurazione mutuo obbligatoria?

L’unica tipologia di assicurazione obbligatoria è l’assicurazione mutuo scoppio o incendio. Questa tipologia di polizza copre i danni riportati dall’immobile in seguito di incendi, fumo, deflagrazioni causate da fughe di gas, fulmini e corto circuiti.

Tutte le altre soluzioni assicurative per il mutuo sono da considerarsi facoltative, quindi potrai decidere se sottoscriverle o meno in base alle tue esigenze e alla tua disponibilità economica.

L’assicurazione mutuo scoppio o incendio copre interamente il costo dei danni riportati dall’immobile e dagli oggetti presenti al suo interno in seguito al manifestarsi di uno di questi eventi. La sottoscrizione della polizza avviene contestualmente all’accensione del mutuo e in alcuni casi anche prima.

Chi richiede un mutuo non è obbligato a sottoscrivere la polizza offerta dalla propria banca, ma può scegliere una compagnia assicurativa diversa rispetto a quella convenzionata con l’istituto di credito scelto.

Quanto costa l’assicurazione mutuo obbligatoria?

Il costo del premio assicurativo di solito viene calcolato in base al valore di costruzione dell’immobile oppure in base al valore commerciale della casa, generalmente più alto rispetto a quello di costruzione. Il quest’ultimo caso l’importo del premio sarà più elevato.

In fase di sottoscrizione del contratto è importante verificare anche il valore dei massimali stabiliti, in quanto non tutti gli Istituti bancari concedono un rimborso pari al valore dei danni avuti, ma si fanno carico solo di una somma massima risarcibile, adottando appunto un tetto massimo.

Generalmente il costo di una polizza assicurativa casa incendio e scoppio non è elevato, considerando soprattutto che spesso viene applicato alla rata del mutuo.

Cosa sono le assicurazioni mutuo facoltative?

Oltre all’assicurazione obbligatoria scoppio e incendio, c’è la possibilità di sottoscrivere anche polizze assicurazioni facoltative. Tra le assicurazioni facoltative sul mutuo possiamo menzionare:

  • La polizza rischio vita. Questa tipologia di polizza prevede il pagamento del piano di rimborso del mutuo in caso di decesso o grave infermità dell’intestatario del contratto. In caso di morte dell’intestatario del contratto, sarà garantito l’intervento della copertura assicurativa che pagherà ai familiari del defunto la cifra prevista, da usare per estinguere il mutuo stesso. Se però il mutuo è cointestato, la polizza coprirà soltanto il 50% del valore del mutuo.
  • La polizza rischio impiego. Questa tipologia di assicurazione può essere sottoscritta da chi possiede un contratto di lavoro precario o diverso da uno a tempo indeterminato, o semplicemente da chi desidera tutelarsi da questo rischio. In caso di perdita del lavoro sarà proprio la compagnia assicurativa a garantire il pagamento delle rate, ma solo per un periodo di tempo limitato, mediamente di 6-12 mesi, considerato sufficientemente ampio per trovare un nuovo impiego. In caso di mutui cointestati, questa la polizza assicurativa coprirà solo il 50% del valore del mutuo, lasciando all’altro intestatario in possesso di un lavoro, l’obbligo di continuare a pagare la sua parte di mutuo.

Quanto costano le assicurazioni mutuo facoltative?

Trattandosi di una copertura assicurativa facoltativa, l’importo del premio risulta essere più elevato rispetto a quella per scoppio incendio. I costi di queste polizze possono variare molto da compagnia a compagnia, ma in ogni caso il mutuatario ha sempre la facoltà di scegliere una compagnia di assicurazione diversa da quella convenzionata con la banca.

Quali sono le modalità di pagamento dell’assicurazione mutuo?

Il premio dell’assicurazione mutuo sia obbligatorio che facoltativo può essere pagato in due modi diversi:

  • Versando l’intera quota in un’unica soluzione, al momento della sottoscrizione del contratto.
  • Rateizzando il premio assicurativo. In questo caso, l’importo verrà spalmato sulle rate del mutuo.

È l’assicurazione del mutuo detraibile?

La polizza assicurativa obbligatoria scoppio e incendio obbligatoria e l’assicurazione facoltativa che copre contro la perdita del lavoro non sono detraibili.

Diverso è invece il discorso per quanto riguarda l’assicurazione vita legata al mutuo casa, che può essere portata in detrazione secondo le medesime modalità previste per tutte le polizze sulla vita.

Cosa succede con l’assicurazione mutuo in caso di surroga

Quando le condizioni previste dal contratto mutuo non sono più così convenienti come al momento di sottoscrizione, si può richiedere la surroga del mutuo.

In caso di surroga del mutuo, oltre al mutuo, si può trasferire presso il nuovo istituto di credito anche l’assicurazione mutuo casa, effettuando la sola variazione del vincolo di beneficio della nuova polizza, che non sarà più la vecchia banca, ma la nuova.

In alternativa può essere richiesto l’estinzione della prima polizza mutuo casa sottoscritta. In questo caso si ha diritto alla restituzione della parte di premio già versata e relativa al periodo residuo del piano di ammortamento del mutuo.

Cosa avviene con l’assicurazione mutuo in caso di estinzione anticipata o rinegoziazione del mutuo?

Quando si decide di richiedere l’estinzione anticipata del mutuo, ovvero prima della data prevista dal piano di rimborso, si ha diritto di richiedere il rimborso dell’assicurazione mutuo. Nello specifico, la banca dovrà restituirti il premio assicurativo residuo non goduto in base al piano di ammortamento.

Verrà applicata la stessa procedura anche in caso di rinegoziazione del mutuo. In questo caso si potrà utilizzare la cifra che verrà restituita per sottoscrivere un contratto per la nuova assicurazione prevista all’accensione del nuovo mutuo.

Aggiungi ai preferiti : Permalink.

I commenti sono chiusi