Come investire con successo nei mercati di tutto il mondo

Oggi grazie allo sviluppo tecnologico, chiunque può facilmente investire nei mercati di tutto il mondo, anche piccole somme di denaro, basta avere una connessione internet, un conto trading e uno smartphone, un tablet oppure un portatile. Solo in pochi, però, riescono a guadagnare dall’investimento e ancora meno solo coloro che riescono a generare un guadagno adeguato al rischio assunto. Se da una parte nessuno ha la certezza assoluto di riuscire a realizzare un rendimento positivo dall’investimento, dall’altra parte, tutti possono fare qualcosa per aumentare la probabilità di successo negli investimenti. In questo articolo vedremo quali sono e come imparare dagli… CONTINUA A LEGGERE

Le innovazioni che permettono a chiunque di investire

Il sistema finanziario è caratterizzato da continue innovazioni che servono a renderlo più efficiente e più efficace, anche se non sempre i risultati sono quelli desiderati. Nascono nuovi mercati, nuove tipologie di prodotti finanziari e assicurativi, ma anche nuove tipologie di intermediari finanziari e consulenti finanziari. Due nuove innovazioni, che hanno avuto maggiore successo negli ultimi anni sono: il social trading e i robo advisors. Queste innovazioni permettono a chiunque di creare un portafoglio di investimento, copiando gli altri trader oppure facendosi aiutare dalle intelligenze artificiali. Il social trading Il social trading rappresenta un’innovazione interessante e velocemente in crescita che… CONTINUA A LEGGERE

Le tecniche che permettono di aumentare i guadagni

Chi vuole guadagnare più soldi dall’investimento, può scegliere di aumentare il capitale investito oppure di assumere più rischio. L’assunzione di maggior rischio può portare anche ad una maggiore perdita del capitale investito ed è per questo che si deve fare molta attenzione. Di solito, chi vuole guadagnare di più, acquista strumenti finanziari e/o reali più rischiosi per assumere più rischio. Un esempio può essere quella di un risparmiatore che ha sempre investito in titoli di stato oppure in obbligazioni societarie, e inizia a investire in azioni oppure in strumenti derivati. Acquistare strumenti finanziari e/o reali più rischiosi, non è l’unico… CONTINUA A LEGGERE

Il modello Black e Litterman e il portafoglio ottimale

Quando si effettua un investimento in strumenti finanziari e/o reali, la scelta degli strumenti non può essere casuale, ma deve derivare dallo svolgimento del processo di asset allocation, ossia il processo di suddivisione delle risorse finanziarie fra le varie asset class, le quali possono essere suddivise, principalmente, in due grandi gruppi: attività finanziarie e attività reali. La scelta delle asset class, su cui investire, deve essere coerente con i risultati ottenuti dalla pianificazione finanziaria e deve tener conto anche del proprio profilo di rischio. Se ad esempio il soggetto ha un profilo di rischio basso, non deve investire in azioni o… CONTINUA A LEGGERE

Short selling: guadagnare anche quando la borsa scende

L’operazione di short selling non è un’invenzione di quest’ultimi anni, ma la sua comparsa risale al 1609 quando Le Maire, un azionista della Compagnia delle Indie Orientali olandese, decise di vendere le azioni della società in misura maggiore rispetto a quanto da lui detenuto effettivamente realizzando guadagni elevati. Successivamente, lui fu accusato di aver provocato un calo del valore delle azioni della società. Con il termine di short selling o vendita allo scoperto si intende un’operazione finanziaria che consiste nella vendita di strumenti finanziari non posseduti con successivo riacquisto. Chi effettua l’operazione, lo fa perché ritiene che il prezzo dei… CONTINUA A LEGGERE