Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedin

guadagno laureati ItDopo anni di studi un laureato si affaccia la mondo del lavoro e si trova davanti una serie di difficoltà sia nella ricerca che nel inserirsi ed adattarsi al nuovo ambiente lavorativo. Spesso però per trovare un lavoro è necessario spostarsi in un’altra città oppure in un altro paese. Un laureato in Information Technology, difficilmente troverà lavoro in un piccolo paesino e di conseguenza lui dovrà trasferirsi. La scelta su dove trasferirsi dipende dalle offerte di lavoro, dallo stipendio offerto, dal costo della vita, ma deve dipendere anche dalle possibilità di carriera e dall’aumento del stipendio nel tempo con l’aumento dell’esperienza.

Ma quanto guadagna un laureato in Information Technology nel mondo a metta’ carriera nel 2015?

Secondo uno studio effettuato da MyHiringClub.com, che è una agenzia di collocamento, il paese dove i laureati in Information Technology vengono pagati meglio nel 2015 a metta’ carriera è la Svizzera che tiene il primato anche nel 2014. In Svizzera, lo stipendio annuale è di 171.465 Usd. Al secondo posto della classifica troviamo il Belgio con 152.980 Usd, seguito dalla Danimarca con 139.920 Usd.

Gli Stati Uniti si trovano al quarto posto. Un dipendente nel settore dell’Information Technology a metta’ carriera prende mediamente sui 132.877 Usd che è quasi il 77% dello stipendio che avrebbe prese in Svizzera. Il quinto posto viene occupato dalla Gran Bretagna con un stipendio annuale di 129.322 Usd, seguito dall’Irlanda con 122.433 Usd. Germania e Canada hanno stipendi annuali quasi uguali con una differenza a favore della Germania di 1222 Usd. L’Australia si trova al nono posto e al decimo posto si trova Hong Kong.

stipendio information technology

I paesi dove un laureato in Information Technology guadagna meno sono l’Argentina, la Repubblica Ceca, la Cina, l’India, le Filippine, l’Indonesia, la Malesia, la Tailandia, il Vietnam e la Bulgaria. Chi lavoro in Bulgaria guadagna solo 25.680 Usd che è solo il 15% di quello che avrebbe guadagnato in Svizzera.

Lo studio effettuato da MyHiringClub.com non tiene conto della parità del potere di acquisto (PPP).

Leggi anche: The Global Age Watch Index 2015 nell’Area Euro. Italia non è un paese per vecchi