Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedin

Investire in borsa significa principalmente acquistare e vendere strumenti finanziari con l’intento di generare profitti. Oggi, chiunque può investire in borsa anche se dispone di piccoli capitali, anzi, anche se si dispone solo di 1 Euro. Ma se tutti hanno la possibilità di investire in borsa, solo pochi riescono a guadagnare nel lungo termine. La maggior parte delle persone non guadagna in borsa, ma perde. Per guadagnare in borsa serve tanto studio e tanto impegno, altrimenti meglio lasciar perdere.

Il piccolo risparmiatore italiano di solito investe i propri risparmi nella Borsa italiana, la quale offre la possibilità di investire in titoli di stato, obbligazioni societarie, azioni, ETF, certificates, covered warrent e molto altro. I strumenti offerti dalla Borsa italiana riescono, quindi, a soddisfare qualsiasi investitore con qualsiasi profilo di rischio. La gamma di questi strumenti finanziari si riesce a costruire portafogli ben diversificati e a generare un rendimento maggiore a parità di rischio.

Uno dei tanti settori della Borsa italiana in cui si possono investire i propri risparmi è anche il settore Petrolio e Gas che ha un rischio maggiore rispetto alla media.

Leggi anche: Analisi del Mercato immobiliare italiano nel 2017

Le aziende quotate nel settore Petrolio e Gas della Borsa italiana

Nel settore Petrolio e Gas della Borsa italiana sono quotate aziende che svolgono attività nel settore delle energie rinnovabili, del risparmio energetico, del petrolio, del gas naturare e molto altro. Le aziende del settore Petrolio e Gas sono:

  • Enertronica Spa opera nel settore delle energie rinnovabili e del risparmio energetico. Le sue principali attività riguardano due campi di applicazione: settore Impianti Fotovoltaici e settore Illuminazione.
  • Eni Spa è attiva nei settori del petrolio, del gas naturale, della petrolchimica, della produzione di energia elettrica, dell’ingegneria e delle costruzioni.
  • Gas Plus Spa è attivo nei principali settori della filiera del gas naturale, in particolare nell’esplorazione, produzione, acquisto, distribuzione e vendita al cliente finale.
  • Maire Tecnimont Spa è a capo di un gruppo attivo nel settore ingegneristico, edile, tecnologico ed energetico, con competenze specifiche nell’impiantistica, nel settore energetico e nelle infrastrutture.
  • PLT Energia Spa è una holding di partecipazioni presente da anni nel mercato dell’energia rinnovabile.
  • Rosetti Marino Spa si occupa di acquisizione e gestione di contratti e commesse con elevato contenuto ingegneristico e tecnologico per i mercati dell’Oil e Gas, chimico, petrolchimico, energia e navale.
  • Saipem Spa opera nel settore della prestazione di servizi per il settore petrolifero ed è specializzata nella realizzazione di infrastrutture riguardanti la ricerca di giacimenti di idrocarburi, la perforazione e la messa in produzione di pozzi petroliferi, la costruzione di oleodotti e gasdotti.
  • Saras Spa opera nel settore della raffinazione del petrolio e nella produzione di energia elettrica.

Leggi anche: Come investire in Bitcoin per guadagnare soldi

Come investire nel Settore Petrolio e Gas della Borsa italiana

Chi intende investire nel Settore Oil e Gas della Borsa italiana deve sapere a priori tale settore è molto rischioso rispetto ad altri settori della Borsa italiana. Sicuramente chi ha un profilo di rischio basso ed è abituato ad investire in titoli di stato non sceglierà mai di questo settore né direttamente né indirettamente.

Si può investire nel settore Petrolio e Gas indirettamente acquistano quote di fondi comuni, ETF, derivati oppure si può investire direttamente acquistando le azioni delle società che operano in quel settore. In tutti i casi la scelta del strumento finanziario non deve essere causale, ma deve essere fatta basandosi sull’analisi finanziaria.

L’analisi finanziaria si può effettuare gratis, se si ha conoscenza dei mercati finanziari, anche grazie alle tantissime risorse e strumenti di analisi offerti in diversi siti. Per l’acquisto si possono utilizzare i portafogli titoli offerti gratuitamente dalla maggior parte degli intermediari finanziari tenendo conto comunque delle diverse commissioni di compravendita che ciascuno applica.

Leggi anche: Investire in Prodotti assicurativi

 Analisi fondamentale del Settore Petrolio e Gas della Borsa italiana

Il settore Petrolio e Gas della Borsa italiana sarà analizzato utilizzando l’analisi fondamentale. Saranno eliminate le società le cui azioni sono sopravvalutate e le società per quali non ci sono informazioni sufficienti per prendere una decisione.

Nell’analisi fondamentale delle azioni delle società che fanno parte del settore Petrolio e Gas della Borsa Italiana saranno utilizzati il ROE E ROS, oltre ai multipli di Borsa P/E, PBV e PS. I dati sono stati forniti dal stock screening del giornale prestigioso Financial Times.

Dalle 8 società quotate che fanno parte del settore Petrolio e Gas della Borsa italiana, su quattro società non conviene investire i propri risparmi e più precisamente Eni Spa, Gas Plus Spa, Rosetti Marino Spa e Saipem Spa. Tre di loro hanno un P/E negativo, invece Rosetti Marino Spa ha un P/E molto elevato rispetto alla media del settore, un basso livello di ROS e ROE. Combinando tutti gli indicatori di analisi fondamentale risulta che queste quattro società sono sopravvalutate e quindi non conviene acquistarli oppure tenerli nel proprio portafoglio di investimento.

Per Enertronica Spa, Maire Tecnimont Spa e Saras Spa il giudizio è neutral. Servono ulteriori informazioni per prendere una decisione se conviene investire oppure no le proprie risorse monetarie in tale azienda.

L’unica società del settore Petrolio e Gas sulla quale conviene investire i propri è PLT Energia Spa che ha un basso PE, un elevato ROS e un elevato ROE. Combinando tutti i dati e le informazioni risulta che le azioni di queste società sono sottovalutate e quindi conviene tenerli nel portafoglio oppure acquistare le sue azioni.

PS PBV PE ROS ROE
Enertronica Spa 0,1 4,6 8,5 6,0% 73,0% Neutral
Eni Spa 1,0 1,0 Neg. 3,9% -1,9% Sell
Gas Plus Spa 1,5 0,6 Neg. -8,5% -0,8% Sell
Maire Tecnimont Spa 0,4 4,6 15,4 6,6% 39,3% Neutral
PLT Energia Spa 5,7 1,6 4,4 76,2% 41,8% Buy
Rosetti Marino Spa 0,2 0,7 76,1 2,3% 0,9% Sell
Saipem Spa 0,4 0,1 Neg. -15,0% -49,5% Sell
Saras Spa 0,2 1,7 8,0 5,7% 21,7% Neutral

In presenza di insider trading o aggiotaggio, in caso di trading azionario di breve termine, oppure effettuando short selling si possono realizzare guadagni anche con le società che hanno un giudizio Sell o Neutral.

Leggi anche: Investire in Titoli cartolarizzati

Ricordati

Quando si fa trading azionario la cosa migliore è combinare insieme tutte le informazioni e i risultati che possono derivare dalla combinazione dell’analisi fondamentale, l’analisi tecnica, l’analisi quantitativa, l’analisi settoriale e l’analisi macroeconomica. Ciò porterebbe ad una previsione migliore dell’andamento futuro del titolo azionario.

Leggi anche: Investire nella Borsa italiana. Analisi fondamentale del Healthcare

AVVERTENZA: L’accuratezza e l’affidabilità delle presenti informazioni non sono comunque in alcun modo e forma fonte di responsabilità da parte di www.verafinanza.com ne’ di alcuno. Tutte le informazioni pubblicate NON devono essere considerate un’offerta o una sollecitazione all’acquisto o alla vendita di valori mobiliari. Le informazioni fornite sono frutto di notizie e opinioni che possono essere modificate in qualsiasi momento e senza alcun preavviso. In ogni caso ne’ www.verafinanza.com, ne’ nessun’altro non si ritiene responsabile nei confronti di alcun utente o terze parti di eventuali danni diretti o indiretti dovuti ad un uso improprio delle informazioni fornite o da eventuali inesattezze o non completezza nelle informazioni e nei dati. Solo l’investitore è responsabile delle proprie azioni.