Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedin

capitale-umano-human-capitalIl termine capitale umano deriva dall’inglese human capital ed è un termine di uso relativamente recente avendo avuto una rapida ed ampia diffusione negli ultimi vent’anni. Nello specifico, il termine capitale umano comprende l’insieme di conoscenze, competenze, abilità, emozioni, acquisite durante la vita da un individuo e finalizzate al raggiungimento di obiettivi sociali ed economici, singoli o collettivi.

La formazione e crescita del capitale umano dipende da una serie di fattori come l’ambiente familiare, l’ambiente sociale, l’istruzione, le esperienze lavorative ecc. La formazione e la crescita del capitale umano ha dei costi elevati sia per l’individuo, sia per la sua famiglia, sia per la comunità in generale. Se in un paese ad esempio manca la valorizzazione dei talenti oppure mancano politiche in sostegno del capitale umano sicuramente si verificheranno fenomeni come l’emigrazione che comporta un impoverimento del capitale umano con conseguenze anche sullo sviluppo economico futuro.

Leggi anche: Italia sta diventando un paese esportatore di giovani, cervelli e anziani

Il capitale umano ha un’importanza rilevante, non solo dal punto di vista economico, ma anche dal punto di vista sociale. Infatti, oltre agli effetti diretti sull’economia con la crescita del benessere sia individuale che collettivo, il capitale umano produce anche delle esternalità positive come la riduzione degli incentivi a delinquere ecc.

Purtroppo non tutti i paesi danno la giusta importanza al capitale umano. Non tutti i paesi riescono a massimizzare ed utilizzare a proprio vantaggio il capitale umano disponibile. Un indice molto utilizzato per confrontare i paesi in base al capitale umano è Human Capital Index, costruito dal World Economic Forum.

L’Indice del Capitale Umano misura la capacità dei paesi di massimizzare ed utilizzare a proprio vantaggio il capitale umano disponibile. Tale indice è costruito dal World Economic Forum ed analizza 130 paesi nel mondo. Nella costruzione dell’indice si tiene conto del livello di istruzione, delle competenze acquisite, della diversità delle competenze, della mobilità, dell’occupazione e di una serie di altri fattori. Vengono considerati 5 gruppi di età distinti e assume valori che vanno da 0 a 100, dove 100 è il valore ideale.

Leggi anche: Investire in Risorse umane per essere competitivi

Leggi anche: Il ruolo dell’empolyee engagement nel successo di un’azienda

La classifica dei paesi in base all’Indice del Capitale Umano nel 2016

Secondo Human Capital Index, nel primo posto della classifica per il 2016 risulta essere la Finlandia con un valore pari a 85.86, seguito da Norvegia con 84.64 e dalla Svizzera con 84.61. Il quarto posto è occupato dal Giappone e il quinto dalla Svezia. Un dato interessante che emerge e che nei primi 7 posti dell’Indice del Capitale Umano ci sono 4 paesi scandinavi.

La Germania si trova nel 11-essimo posto, la Francia nel 17-essimo posto e la Gran Bretagna nel 19-essimo posto. Gli Stati Uniti si trovano al 24-essimo posto facendo peggio anche dei paesi baltici che sono Lettonia, Estonia e Lituania. Invece, l’Italia si trova al 34-essimo posto dell’Indice del Capitale Umano, facendo peggio dell’Ungheria, Cipro, Polonia, Kazakistan ecc.

Rank Paese Valore Indice
1 Finland 85.86
2 Norway 84.64
3 Switzerland 84.61
4 Japan 83.44
5 Sweden 83.29
6 New Zealand 82.79
7 Denmark 82.47
8 Netherlands 82.18
9 Canada 81.95
10 Belgium 81.59
11 Germany 81.55
12 Austria 81.52
13 Singapore 80.94
14 Ireland 80.79
15 Estonia 80.63
16 Slovenia 80.33
17 France 80.32
18 Australia 80.08
19 United Kingdom 80.04
20 Iceland 79.74
21 Lithuania 79.34
22 Luxembourg 79.28
23 Israel 78.99
24 United States 78.86
25 Czech Republic 78.45
26 Ukraine 78.42
27 Latvia 78.13
28 Russian Federation 77.86
29 Kazakhstan 77.57
30 Poland 77.34
31 Cyprus 76.97
32 Korea, Rep. 76.89
33 Hungary 76.36
34 Italy 75.85
35 Malta 75.66
36 Cuba 75.55
37 Armenia 75.39
38 Romania 74.99
39 Croatia 74.99
40 Slovak Republic 74.94
41 Portugal 74.39
42 Malaysia 74.26
43 Bulgaria 73.66
44 Greece 73.64
45 Spain 72.79
46 Bahrain 72.69
47 Kyrgyz Republic 72.35
48 Thailand 71.86
49 Philippines 71.75
50 Sri Lanka 71.69
51 Chile 71.45
52 Panama 71.18
53 Ecuador 70.84
54 Azerbaijan 70.72
55 Mongolia 70.71
56 Argentina 70.70
57 Serbia 70.54
58 Tajikistan 70.53
59 Macedonia, FYR 70.01
60 Uruguay 69.96
61 Barbados 69.78
62 Costa Rica 69.72
63 Moldova 69.67
64 Colombia 69.58
65 Mexico 69.25
66 Qatar 68.64
67 Jamaica 68.62
68 Vietnam 68.39
69 United Arab Emirates 68.25
70 Albania 68.23
71 China 67.81
72 Indonesia 67.61
73 Turkey 67.57
74 Trinidad and Tobago 67.04
75 Guyana 66.67
76 Mauritius 66.53
77 Bolivia 66.47
78 El Salvador 66.31
79 Peru 66.31
80 Dominican Republic 65.88
81 Jordan 64.70
82 Paraguay 64.62
83 Brazil 64.51
84 Ghana 64.26
85 Iran, Islamic Rep. 64.16
86 Egypt 63.72
87 Saudi Arabia 63.69
88 South Africa 62.97
89 Venezuela 62.94
90 Zambia 62.06
91 Bhutan 61.83
92 Cameroon 61.64
93 Honduras 61.60
94 Guatemala 61.07
95 Nicaragua 60.60
96 Botswana 60.50
97 Kuwait 60.27
98 Morocco 59.65
99 Uganda 59.28
100 Cambodia 58.88
101 Tunisia 58.24
102 Kenya 57.90
103 Namibia 57.90
104 Bangladesh 57.84
105 India 57.73
106 Lao PDR 57.66
107 Gabon 57.48
108 Nepal 57.35
109 Myanmar 56.52
110 Rwanda 56.27
111 Haiti 56.24
112 Madagascar 56.17
113 Benin 55.38
114 Malawi 54.64
115 Mozambique 53.64
116 Tanzania 53.56
117 Algeria 53.22
118 Pakistan 53.10
119 Ethiopia 53.02
120 Burkina Faso 52.11
121 Lesotho 51.62
122 Senegal 51.49
123 CÙte d’Ivoire 50.34
124 Burundi 50.17
125 Guinea 50.17
126 Mali 49.37
127 Nigeria 48.86
128 Chad 44.23
129 Yemen 42.98
130 Mauritania 42.33

Negli ultimi posti della Human Capital Index per il 2016 si trovano prevalentemente paesi africani. Nell’ultimo posto della classifica troviamo Mauritania con 42.33 punti.

Leggi anche: La qualità dell’ambiente lavorativo. Dove lavorare in Italia? Oppure Chi sono i paesi con le maggiori Riserve di Oro nel Mondo nel 2016