Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedin

In borsa si guadagna tanto, ma si perde anche tanto soprattutto, quando non si sa cosa si sta facendo. Ci possono essere anche periodi in cui si continua a perdere nonostante si è analizzato lo strumento finanziario, oggetto di investimento, e i fattori che possono influenzare il suo andamento futuro. In questo caso, le motivazioni possono essere diverse, ad esempio non sono stati analizzati tutti i fattori rilevanti che influenzano il titolo oppure si può essere in presenza di situazioni di insider trading o aggiotaggio e quindi il titolo va in direzione opposta rispetto alla previsione fatta. Quello che conta sempre è che in media si riesca a generare un guadagno dall’investimento in borsa, nonostante ci possono essere periodi in cui si perde.

Molte persone possono pensare che in borsa si guadagna solamente quando la borsa sale oppure solo quando i titoli, oggetto di interesse, salgono. Questo pensiero è totalmente errato, perché in borsa si guadagna anche quando i mercati o solo alcuni titoli scendono e, anzi, molti trader fanno proprio questo, investono in mercati o in titoli che hanno un trend negativo, cercando di trarre profitto. Ricordiamo, però, che se anche la borsa sale oppure scende non tutti i titoli vanno nella stessa direzione, ma molti vanno anche in direzione opposta.

Leggi anche: Guadagnare in Borsa con Insider trading e Aggiotaggio

Cosa fare prima di investire in mercati o in titoli che scendono

Se non si vuole rimanere fuori dalla borsa, quando i mercati o solo alcuni titoli scendono, considerando che il trend negativo può durare anche per anni, il primo passo da compiere e quello di fare una buona pianificazione finanziaria. Dopo la pianificazione finanziaria e dopo aver determinato il proprio profilo di rischio inizia la fase di analisi dei strumenti finanziari nei quali si vogliono investire i propri risparmi. In questa fase di analisi si devono individuare i titoli che avranno un trend ribassista durante il periodo di investimento fissato in precedenza. Inoltre, si devono analizzare tutti i costi e i rischi che questo investimento comporterà e che sono maggiori rispetto agli investimenti in mercati o titoli rialzisti.

Leggi anche: Guadagnare in Borsa con lo Short selling

Come investire in borsa quando i mercati o i titoli scendono

Anche quando i mercati o i titoli continuano a scendere si può guadagnare con l’investimento in borsa. A meno che, dall’analisi, non risulta che cambierà il trend da ribassista a rialzista, non ha senso assumere posizioni long e investire in azioni, obbligazioni oppure altri prodotti finanziari. La soluzione in questi casi è quella di assumere posizioni short. L’assunzione di una posizione short in borsa non è un’operazione complicata ed è facilmente fattibile da chiunque. La difficolta non sta nell’assumere una posizione short, ma piuttosto nell’analisi che precede l’acquisto, considerando anche i maggiori costi e rischi che questa operazione comporta. Si può assumere una posizione short in modo diretto o indiretto. Se non si vuole rimanere fuori dai mercati finanziari quando scendono, allora si può:

  • Investire in Hedge funds che hanno assunto posizioni short
  • Investire in Covered Warrants Put e/o Certificates Put
  • Investire in Futures Put e/o Options Put
  • Ricorrere allo Short selling
  • Investire in ETF Put
  • Investire in altri prodotti finanziari

Questi prodotti, che possono essere utilizzati da chiunque, non sono uguali per quanto riguarda il rischio e la perdita di capitale investito nel caso di in cui il mercato non va nella stessa direzione prevista. Ad esempio nel caso di Futures, Options, Covered Warrants, Certificates, ETF e Hedge funds si rischia di perdere l’intero capitale investito, invece nel caso dell’operazione di Short selling la perdita è teoricamente infinita e quindi si può perdere più del capitale investito.

Leggi anche: Come calcolare il prezzo delle Opzioni europee

Cosa NON fare quando i mercati o i titoli scendono

Quando i mercati o i titoli, oggetto di interesse, hanno un trend negativo e non si hanno conoscenze, mezzi e strumenti per analizzare tutto, la cosa migliore è quella di rimanere fuori dal mercato e non credere a chi cerca di farti acquistare dei prodotti solo per raggiungere i propri target di vendita oppure per guadagnare delle fee dai tuoi acquisti.

Ad esempio, durante gli anni della crisi finanziaria ed economica, che ebbe inizio nel 2007, molte banche spingevano i propri clienti ad investire in borsa ed acquistare azioni con la motivazione che i mercati erano scesi tantissimo e quindi quello era il momento giusto per acquistare ad un prezzo molto basso.

I mercati finanziari oppure i singoli titoli possono continuare a scendere per molti anni. E poi se un titolo scende per molti anni non significa che prima o poi inizierà a crescere, perché l’azienda può anche fallire. Infatti, durante la crisi molte aziende sono fallite e la maggior parte delle persone che aveva investito in borsa seguendo i consigli del dipendente bancario ha perso un sacco soldi.

Leggi anche: Le prime 50 società più grandi del mondo nel 2017

Conclusione

In borsa si può guadagnare sia quando i mercati crescono, sia quando i mercati scendono. Nel caso in cui si vuole assumere una posizione long allora si deve investire nelle imprese migliori per le quali si prevede che il prezzo salirà. Se, invece, si vuole assumere una posizione short allora si deve investire in cattive aziende per le quali si prevede che il prezzo continuerà a scendere. Solo in questo modo si può guadagnare in borsa, altrimenti si rischia di perdere l’intero capitale investito e in alcuni casi anche più del capitale investito.

Leggi anche: Investire in Borsa senza sapere niente di mercati finanziari